Con il Model Year 2021 arriva sul mercato italiano la versione ibrida ricaricabile attraverso la presa di corrente della XC40, la Recharge T5 Plug-in Hybrid. Sotto al cofano troviamo il 3 cilindri di 1,5 litri a benzina da 180 CV abbinato a un motore elettrico da 82 CV per una potenza massima di sistema di 262 CV e una coppia combinata di 425 Nm (265+160 Nm). Lo 0-100 km/h è coperto in 7,3 secondi mentre la velocità massima è stata autolimitata a 180 km/h. Strabilianti i consumi: si parla di 2-2,4 litri di benzina ogni 100 km nel ciclo WLTP, con emissioni di CO2 di 45-55 g/km, grazie ovviamente alla batteria da 10,7 kW che permette di viaggiare in modalità completamente elettrica per 45 chilometri.

Come tutte le XC40, anche la versione Recharge T5 Plug-in Hybrid nasce sulla piattaforma compatta Volvo CMA (Compact Modular Architecture) pensata sin dal progetto per ospitare gli elementi tecnici legati all’elettrificazione. Alle dimensioni compatte e agli eccellenti standard di sicurezza, versatilità e dinamica di marcia riconosciuti al modello, la versione plug-in
hybrid aggiunge le prestazioni ecologiche della tecnologia ibrida a ricarica di Volvo. In tal senso, la XC40 Recharge T5 Plugin Hybrid è la prima Volvo con ibrido seriale: entrambi gli elementi propulsivi intervengono infatti sull’asse anteriore.

Alla XC40 Recharge T5 Plug-in Hybrid è affidato l’importante compito di imprimere la spinta decisiva alla diffusione della tecnologia plug-in hybrid Volvo in Italia. L’obiettivo è quello di portare le varianti plug-in hybrid a rappresentare il 16% del totale vendite di XC40 per il 2020, un traino importante per far sì che gli ibridi plug-in arrivino a totalizzare il 15% delle vendite totali di Volvo in Italia. Un importante strumento in tal senso è dato da Care by Volvo, l’innovativa formula di abbonamento all’auto che sostituisce il tradizionale concetto di acquisto. L’offerta Care by Volvo è rafforzata e i dati dei contratti consuntivati dall’inizio dell’anno dimostrano che sta incontrando particolare favore presso i clienti che decidono di passare alla tecnologia ibrida.

“Sono certo che la nuova XC40 Recharge T5 Plug-in Hybrid darà un forte impulso a un trend già evidente” afferma Michele Crisci, Presidente Volvo Car Italia. Che aggiunge: “Sono in vistoso aumento i clienti che scelgono di passare all’ibrido e la nuova XC40 raccoglierà ampi favori per le sue caratteristiche di estrema efficienza nei consumi. Il ritardo che il nostro Paese accusa in termini di infrastrutture di ricarica lascia presagire che le motorizzazioni ibride giocheranno per lungo tempo un ruolo importante nella transazione verso l’elettrico. Abbiamo segnali evidenti in tal senso anche attraverso il numero di sottoscrizioni al nostro servizio Care by Volvo, che sono in maggioranza per l’acquisizione di vetture plug-in hybrid. Né va dimenticato il fatto che la XC40 è in assoluto la nostra best seller, un modello che il pubblico italiano ha gradito fin dal debutto e che continua a raccogliere ordini in maniera crescente. Per questo credo che XC40 T5 Recharge Plug-in Hybrid sarà per noi una carta vincente”.

La Volvo XC40 Recharge T5 Plug-in Hybrid è in vendita a prezzi che vanno dai 47.770 euro della variante Inscription/Expression ai 50.920 Euro della variante RDesign. L’auto gode di un bonus pari a 2.500 Euro (con rottamazione) in termini di ecoincentivi.

Post precedente

Cancellato il Salone di Ginevra

Post successivo

Il numero di aprile 2020 è in edicola

Redazione

Redazione

Il bello di ieri, il meglio di oggi, le auto di domani: AutoCapital, dal 1981 ogni mese il best-seller in edicola

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *