Il versatile SUV da 354 CV della Casa dei quattro anelli  si rivela fulmineo quando si vuol riscoprire il piacere della guida e rilassata allorché si preferisce  apprezzare il suo comfort elevato. Finiture al top e tanto spazio per passeggeri e bagagli in un ambiente di alto livello

Dal diesel al benzina, almeno in Italia: è cambiato così il modello più potente della gamma SQ5 che, nella prima generazione, era spinto da un 3 litri V6 biturbodiesel gradualmente vitaminizzato dai 313 CV di partenza ai 367 CV della versione Plus di fine carriera. All’epoca, una SQ5 a benzina c’era ma veniva riservata al mercato nordamericano e a quello russo. E, curiosamente, non ha mai avuto tanti cavalli (e tanti Newtonmetri) quanti quelli della TDI.

DSC_1065

Con il lancio della seconda generazione e il graduale affrancamento dal diesel, la SQ5 ha cambiato carburante: così, sotto il cofano è finito il 3 litri V6 turbo a iniezione diretta di benzina da 354 CV già apprezzato sulle S4 e S5. Non un’unità motrice per “bruciasemafori” ma un’eccezionale cocktail di potenza e coppia (ben 500 Nm, disponibili già appena sopra il regime di minimo), di grinta e comfort, di accelerazioni intense e di viaggi in souplesse.

DSC_1107Per mettere la nuova SQ5 TFSI alla frusta noi di AutoCapital ci siamo fatti aiutare da Rinaldo “Dindo” Capello, tre volte vincitore della 24 Ore di Le Mans, Presidente di Audi Zentrum Alessandria e brand ambassador della Casa dei quattro anelli. È lui al volante del SUV di Ingolstadt, scelta non casuale visto che in passato il 5 volte vincitore della 12 Ore di Sebring ha avuto a disposizione le precedenti SQ5 TDI e SQ5 TDI Plus come auto aziendali. Chi quindi meglio di Dindo può valutare il nuovo modello anche ponendolo a confronto con i precedenti?

“La nuova SQ5 TFSI è un’auto straordinaria con caratteristiche di versatilità e di dinamismo uniche nel campo dei SUV”. Esordisce così Dindo Capello dopo il primo contatto con il modello più potente della gamma Q5 di seconda generazione. Quando da un pilota, particolarmente esigente quando si tratta di viaggiare comodi, veloci e con tutto quel che può servire al proprio seguito, arriva una valutazione molto positiva non solo sulle doti stradali di un’auto ma anche sulla funzionalità e sulla fruibilità quotidiana, c’è da credergli.

Prosegue il plurititolato pilota di Santo Stefano Belbo: “La SQ5 di nuova generazione è una vettura che offre le staordinarie prestazioni delle S4 e S5 e al tempo stesso la funzionalità di un SUV come l’attuale Q5. Il tutto con sobrietà e discrezione, qualità che l’esemplare provato esprime in pieno grazie alla scelta cromatica poco appariscente sottolineata dalle ruote in lega leggera da 21 pollici, opzionali, a sottolineare la vocazione sportiva del modello (standard sono quelle da 20”) ma ordinabili anche sulle meno potenti Q5 TDI. Un’auto dalla doppia anima, in grado di percorrere anche 15 chilometri con un litro in modalità Efficiency, sfruttando la funzione Sailing quando le condizioni lo consentono, e di mettere in campo una spinta impressionante in modalità Sport, per passare da 0 a 100 km/h in soli 5,4 secondi, imprimendo al 6 cilindri 3 litri da 354 CV un sound delizioso con tanto di schioppiettii in rilascio. Al volante della SQ5 TFSI mi hanno colpito soprattutto le doti di erogazione del motore, che mette in campo un allungo interminabile e quasi sorprendente per un turbo, sottolineato dalla coppia motrice di 500 Nm costanti tra 1.370-4.500 giri/minuto”.

Chiediamo a Capello come siano riusciti i tecnici Audi a mediare tra le esigenze di comfort e quelle prestazionali. Risponde Dindo: “Mi hanno colpito l’inserimento in curva molto preciso al quale concorre il servosterzo elettromeccanico, la precisione in frenata, con decelerazioni lineari anche da andature molto elevate, l’ottimo assorbimento delle sospensioni pneumatiche adattive con taratura sportiva, capaci di fornire un perfetto equilibrio tra le doti di smorzamento necessarie su fondi sconnessi, come il pavé cittadino o lo sterrato, e di contrasto ai fenomeni di rollio e beccheggio nella guida sportiva su asfalto regolare, come in pista. In quest’ultimo caso anche il differenziale sportivo posteriore (disponibile in opzione) fornisce un bel contributo all’agilità e alla motricità, permettendo di mettere a terra tutta la coppia disponibile ed esaltando le doti di trazione”.

DSC_1096La SQ5 TFSI è da godere, da gustare anche al piccolo trotto, addirittura da ferma. Guardandosi attorno, magari fermi al semaforo, scopriamo la raffinata eleganza degli interni, con la selleria mista pelle-Alcantara, il cielo dell’abitacolo in tessuto scuro, gli inserti in carbonio sulla plancia e l’affascinante strumentazione digitale riconfigurabile Audi Virtual Cockpit da 12,3 pollici. Molto buona l’abitabilità, tanto davanti quanto dietro: i sedili anteriori sportivi sono contenitivi al punto giusto, nel senso che trattengono bene cosce e spalle nella guida brillante ma non ostacolano la salita e la discesa. Il livello di comfort è eccellente: detto delle sospensioni che isolano l’abitacolo dalle asperità della strada, va sottolineata l’eccellente insonorizzazione che permette di viaggiare a velocità costante senza la minima interferenza di rumori esterni, motore compreso, gustando i file musicali preferiti, quando la SQ5 è in modalità Comfort o Efficiency, o di gustare il gorgoglio del V6 turbobenzina in Dynamic, Sport o Individual.

Chiosa Dindo Capello prima di congedarci: “Tenuto conto che nel baule si può caricare anche un kart, per me questa SQ5 TFSI può essere definita l’auto ‘definitiva’, compagna ideale di viaggio per gli appassionati della guida che non vogliono scendere a compromessi con il comfort e lo spazio a bordo. E, il che non guasta, con costi di gestione ragionevoli”.

DSC_1132

Post precedente

Il numero di marzo 2019 è in edicola

Post successivo

Ferrari 275 GTB

Redazione

Redazione

Il bello di ieri, il meglio di oggi, le auto di domani: AutoCapital, dal 1981 ogni mese il best-seller in edicola

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *