Appassionati e collezionisti del marchio svedese si sono dati appuntamento in Maggio alla fiera di Verona, dove Volvo Car Italia era presente con uno stand ufficiale alla manifestazione Legend Cars, che è stata utilizzata anche come punto di partenza dell’annuale raduno del Registro Italiano Volvo, che dalla città scaligera si è mosso verso il Garda


Il Marchio Volvo è stato uno dei protagonisti di Verona Legend Cars, la nuova rassegna dedicata al mondo delle auto storiche, tenutasi a Verona Fiere dall’8 al 10 maggio. La filiale italiana della casa svedese si è presentata a questo appuntamento in forze, con una partecipazione suddivisa in una parte indoor, con l’allestimento di un proprio stand ufficiale all‘interno del padiglione fieristico, ed una outdoor, avendo scelto questa fiera come meta del consueto raduno annuale del Registro Italiano Volvo. Nello stand Volvo facevano bella mostra di sé due modelli significativi del passato, ciascuno in rappresentanza di un filone costruttivo del marchio, ovvero una berlina PV 544 (la prima auto al mondo dotata di cinture di sicurezza) ed una sportiva P 1800S. Accanto a queste è stata inoltre mostrata al pubblico, per la prima volta in Italia, la nuova Volvo XC90, a sottolineare il legame tra il passato ed il presente di un marchio che ha fatto della modernità (intesa soprattutto come incessante ricerca della sicurezza) la propria bandiera, ma che non manca di rivolgere uno sguardo alla propria storia. Volvo ha infatti compreso da tempo l’importanza dell‘ambito Heritage, con l’allestimento di un proprio museo storico a Goteborg e la creazione di un apposito dipartimento interno che si occupa di fornire assistenza e servizi ai possessori di vetture storiche; ha inoltre rivolto crescenti attenzioni all‘ambito associativo di club: il Registro Italiano Volvo d’Epoca, già ufficialmente riconosciuto, è stato recentemente inglobato dalla casa madre, che lo ha trasformato in un dipartimento interno di Volvo Car Italia, con sede a Bologna. Inoltre, per supportare la partecipazione ufficiale di vetture Volvo alle più importanti gare di auto storiche, è stata creata all’interno del Registro Storico Volvo un’apposita squadra corse, chiamata “Scuderia Volvo“, che può vantare al suo interno piloti del calibro di Ivan Capelli, Nino Margiotta e Massimo Zanasi, che gareggeranno nel Campionato Internazionale Grandi Eventi, anche per onorare il passato sportivo del marchio (quest’anno ricorrono, tra l’altro, i 50 anni dall’affermazione della Volvo PV544 al Safari Rally). Il Registro Italiano Volvo d’Epoca è attivo da vent’anni e riunisce circa 800 soci, possessori di vetture Volvo ultraventennali. Da sottolineare, oltre alla presenza di vetture prettamente vintage e di modelli coupé e sportivi, anche una buona rappresentanza, all’interno del sodalizio, di vetture youngtimer degli anni ‘80 e ‘90 in versione Station Wagon, tipologia di auto che normalmente non affolla i raduni di auto d’epoca; quelle della Volvo sono invece tra le pochissime “giardinette” vintage che hanno saputo far breccia nel cuore degli appassionati, non solo per le loro doti di robuste e versatili stradiste, che le rendono ancora oggi utilizzabili nel quotidiano, ma anche per il loro particolare stile, che in alcuni casi le ha trasformate in veri e propri oggetti di culto. I soci del Registro Volvo si sono dati appuntamento nella mattina di Sabato 9 Maggio all’interno del quartiere fieristico veronese, dal quale, dopo aver visitato la mostra Legend Cars e fatto tappa allo stand della casa, sono partiti per un percorso di strade suggestive che li ha condotti fin sulle sponde del Lago di Garda; infine nel pomeriggio, a manifestazione conclusa, una selezione delle vetture più rappresentative del raduno è stata esposta nel centro storico di Verona.

Post precedente

Nasce il Polo Storico Lamborghini

Post successivo

E nel piatto gallina lessa

Redazione

Redazione

Il bello di ieri, il meglio di oggi, le auto di domani: AutoCapital, dal 1981 ogni mese il best-seller in edicola

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *