La Fiat 508 S Balilla Sport del 1933 di Riboldi-Sabbadini conquista la Winter Marathon 2018. Ai portacolori della ‘Franciacorta Motori’ il trofeo Ubi Banca; sul podio anche Barcella-Ghidotti e Aliverti-Maffi.

I portacolori della Scuderia Franciacorta Motori, a bordo della sportiva – e completamente aperta – Fiat 508 S Balilla Sport del 1933, hanno concluso la corsa totalizzando 373 penalità e resistendo all’agguerrita concorrenza presente anche quest’anno alla classica gara invernale per auto storiche. Al secondo posto con una differenza di sole 4 penalità e dopo un totale di 410 chilometri di gara, 60 prove valide – sulle 62 previste – e 9 impegnativi passi dolomitici fra i quali Pordoi (m. 2239) e Gardena (m. 2121) completamente innevati, l’equipaggio composto da Guido Barcella e Ombretta Ghidotti su Porsche 356 C Coupé del 1963 autori di un’ottima condotta di gara; terzo gradino del podio per i vincitori della scorsa edizione Alberto Aliverti e Alberto Maffi (403 penalità) su Fiat 508 C del 1937 della Franciacorta Motori. A completare la top five al quarto posto Lorenzo e Mario Turelli su Lancia Aprilia del 1937 (412 penalità) e, al quinto, Andrea Belometti e Doriano Vavassori su Fiat 508 C del 1937.

Per il sesto anno consecutivo l’evento è stato trasmesso in diretta sull’account ufficiale Facebook e su wintermarathon.tv dove le riprese dei 3 giorni di gara hanno raggiunto oltre 180.000 utenti complessivamente con i picchi registrati in occasione del Trofeo Eberhard.

Post precedente

Alfa Romeo 1750

Post successivo

Lamborghini Huracan Performante

Redazione

Redazione

Il bello di ieri, il meglio di oggi, le auto di domani: AutoCapital, dal 1981 ogni mese il best-seller in edicola

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *